Astenia e stress

Cos'è

Il termine astenia deriva dal greco e significa mancanza di forza e di vigore fisico. Di solito è accompagnata da sensazioni di stanchezza, sonnolenza, irritabilità. L’astenia è un sintomo difficile da definire, perché comporta una serie di sintomi vaghi e differenti per ogni soggetto. È un disturbo che spesso non comporta una patologia specifica, ma incarna una condizione piuttosto comune di affaticamento psico-fisico. Tuttavia, in alcuni casi, un attento esame e un monitoraggio costante del grado di affaticamento possono evidenziare la presenza di altre condizioni più gravi. Secondo le statistiche l’astenia rappresenta una causa frequente di consultazione medica, di cui il 30% avviene in ambulatorio. Per identificare e caratterizzare l’astenia è utile riferirsi al fattore tempo: quando la fatica dura per più di un mese si parla di astenia prolungata; quando invece la fatica è superiore ai 6 mesi si parla di astenia cronica. Inoltre, in campo medico si parla anche di:
  • astenia soggettiva, stato raramente passibile di cause oggettive
  • astenia di costituzione
  • astenia nervosa e mentale
  • astenia muscolare
    • fisiologica come quella da sforzo
    • patologica come nelle miopatie e nella miastenia
  • astenia circolatoria, nei casi di spiccata ipotonia
In questo approfondimento ci occuperemo soprattutto di quegli stati di astenia e stress di tipo fisiologico e muscolare, il cui trattamento comporta il ripristinare l’equilibrio bioenergetico dell’organismo intervenendo anche sui processi metabolici. Qual è il meccanismo che sta alla base dell’astenia e dell’affaticamento muscolare? Quando i muscoli vengono esercitati e tenuti in tensione, viene prodotta una forza che viene trasformata in contrazione muscolare. Il muscolo, per funzionare correttamente, richiede energia che proviene da diverse fonti. La fonte principale scaturisce dalle sostanze nutritive che si assumono con la dieta. Queste sostanze vengono demolite, assorbite e messe a disposizione dell’organismo per la produzione di energia. Uno dei composti che si forma dopo diversi processi biochimici è l’adenosintrifosfato (ATP). Quando il muscolo necessita di energia, l’ATP viene trasformato in ADP (adenosin-difosfato) e, in concomitanza di questa trasformazione, viene liberata energia che viene usata per la contrazione muscolare. Se questo processo è insufficiente, il muscolo non sarà in grado di lavorare o funzionare correttamente. Tutto ciò si traduce nell’insuccesso muscolare insieme all’esaurimento bioenergetico con depauperamento di ATP.

NewsRichiedi Informazioni

  • Voglia di Star Bene

    VOGLIA DI STAR BENE WEB STORE è un’iniziativa di Biomedica Foscama Group SPA per promuovere…

  • Astenia e stress...

    Biomedica Foscama Group: la risposta dalla ricerca medico scientifica. Tutta l’attività di Biomedica Foscama Group…

  • Astenia e stress...

    Biomedica Foscama Group: la risposta dalla ricerca medico scientifica. Tutta l’attività di Biomedica Foscama Group…

Contatti

Via degli Uffici del Vicario, 49

00186 Roma

+39 06 87787342

Via Morolense, 87

03013 Ferentino (FR)

+39 0775 80 21