Carenza di ferro

Cos'è

La carenza di ferro è un disturbo nutrizionale che si manifesta quando il ferro non è disponibile in quantità sufficiente per soddisfare le esigenze dell'organismo. Il ferro è un oligoelemento essenziale per il benessere fisico. E’ contenuto prevalentemente nell’emoglobina (circa il 70%), ma anche nel fegato, nella milza, nel midollo osseo e nei muscoli, e funge principalmente da trasportatore di ossigeno dai polmoni ai tessuti periferici, dove viene utilizzato per la respirazione cellulare. In particolare, il ferro è responsabile:
  • del trasporto di ossigeno ai tessuti
  • della produzione di energia
  • della produzione di vitamina A
  • della trasmissione degli impulsi nervosi
La sintesi inadeguata delle proteine essenziali contenenti il ferro, dovuta anche alla carenza di questa sostanza, può avere effetti dannosi sulle cellule e sui tessuti. Inoltre, quando i livelli di ferro si abbassano, diminuisce la quantità di globuli rossi prodotti dal midollo osseo e si va incontro ad anemia, che in questo caso prende il nome di anemia sideropenica. L’anemia si presenta con debolezza, pallore, disturbi nella regolazione della temperatura corporea, tachicardia. L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha stimato che al mondo, le persone che soffrono di stati carenziali di ferro siano 600-700 milioni, cosa che lo rende il più diffuso problema nutrizionale, soprattutto nei paesi in via di sviluppo. In Europa occidentale la mancanza di ferro è di solito il risultato di una dieta alimentare quotidiana caratterizzata da uno scarso apporto di questo minerale. Dopo innumerevoli studi, è stato ormai appurato che le carenze di ferro riducono alcune funzionalità del cervello, peggiorando la capacità di apprendimento e la memoria. E’ dunque importante supplementare l’apporto di ferro in tutti i soggetti, giovani e adulti, che soffrono di stati di carenza di questo elemento. Le categorie più a rischio sono gli anziani, in quanto la capacità di assorbimento del ferro da parte del canale digerente è limitata, e le donne in gravidanza, poiché in questa condizione la richiesta di ferro da parte del feto può indurre uno stato carenziale nella madre, cosa che potrebbe tradursi in un rallentamento nello sviluppo cerebrale del bambino.

NewsRichiedi Informazioni

  • Voglia di Star Bene

    VOGLIA DI STAR BENE WEB STORE è un’iniziativa di Biomedica Foscama Group SPA per promuovere…

  • MALATTIE RESPIRATO...

    Biomedica Foscama Group: la risposta dalla ricerca medico scientifica. Tutta l’attività di Biomedica Foscama Group…

  • AFERETICA, I PRIMA...

    Biomedica Foscama Group: la risposta dalla ricerca medico scientifica. Tutta l’attività di Biomedica Foscama Group…

Contatti

Via degli Uffici del Vicario, 49

00186 Roma

+39 06 87787342

Via Morolense, 87

03013 Ferentino (FR)

+39 0775 80 21